domenica 31 marzo 2013

Grillo contro cronista: "è povero frustrato da 10 euro a pezzo". Ahh il rispetto

Battibecco, durante la conferenza stampa al Quirinale, tra un giornalista e Vito Crimi, capogruppo al Senato del Movimento 5 Stelle. Crimi smentisce di aver parlato di un governo di 'pseudo tecnici', ma il cronista ribatte che la frase e' stata udita dai giornalisti delle agenzie di stampa, che hanno colto qualche stralcio di conversazione di una riunione rigorosamente a porte chiuse. Beppe Grillo non gradisce e poco dopo si 'vendica' intervenendo su 'La Cosa'."Questi qui - dice rivolto ai politici - hanno qualche problema neurologico. Accarezzateli, ma accarezzate anche i giornalisti". Poi la 'frecciatina' alla voce udita in conferenza stampa: "io la conosco quella voce - dice Grillo - la conosco bene. E' di un povero ragazzo frustrato che per sopravvivere si fa pagare 10 euro a pezzo". (Adnkronos)

Eh sai caro Beppe, non tutti hanno avuto la fortuna di essere nati con la battuta pronta, di aver trovato uno come Ricci che li aiutasse a far carriera, di guadagnare non si sa ancora bene quante centinaia di migliaia di euro con un blog.
Neanche a me giornali e giornalisti stanno molto simpatici, ma a differenza tua rispetto il loro lavoro, soprattutto se sono ragazzi come me, pagati poco o niente, che si fanno un mazzo tanto dalla mattina alla sera. Forse, visto le assurdità che dicono molti dei tuoi, dovrebbero prendere questi da esempio e studiare un po'...un bel po'.


...E poi, non solo i ricchi come te sono frustrati, anche noi poveri lo siamo. Certo, a differenza tua non abbiamo però soldi, tempo per andare in vacanza tutte le volte che vogliamo e nei posti che più ci piacciono...

Vuoi essere sempre informato? Iscriviti alla fanpage!

La rivoluzione fallita del M5S dà come risultato...Monti


Napolitano ha deciso: due gruppi di "saggi" per riforme che siano condivise dalla maggioranza del Parlamento e rilegittimazione del Governo Monti, ovvero dei tecnici. In pratica, un governo di larghe intese.

Ecco la grande rivoluzione (ottusa) del Movimento 5 Stelle: farci spendere 380 milioni di euro per fare delle elezioni, arrivare terzi avendo un peso fondamentale nella formazione del nuovo governo, rifiutare la fiducia (senza però interpellare gli elettori) ad un governo anche solo di scopo per cambiare legge elettorale, conflitto di interessi, frequenze tv e riduzione numero Parlamentari, dice "no" a tutto (probabilmente se lo dicono anche fra di loro) e il risultato qual è? Far risorgere Berlusconi nei sondaggi e al governo tenere Monti e i tecnici.

Anzi, ora oltre a loro ci sono pure i saggi. Ma tranquilli cari 5 stelle, non fatevi venire strane idee....

Certo, rispetto a prima c'è una differenza: un centinaio di Parlamentari (e non solo) che sparano ancora più assurdità rispetto a quelli di prima...Ma che questa volta hanno pure un'influenza...

Vuoi essere sempre informato? Iscriviti alla fanpage!

sabato 30 marzo 2013

Guardate il nuovo portavoce/comunicatore del M5S: Nick il Nero

Tal Nick in Nero. Eccolo in un video montato da Daw-Blog

 

Ditemi che è uno scherzo.......per favore che costui non prenderà 4 mila euro lordi al mese.

Ma dove l'han preso questo? Simpatico per l'amor di Dio (vi dirò di più, mi sa che per farmi due risate lo seguirò anche ogni tanto) però...Già ci son quell'altro che spara cagate sull'HIV, Rocco Casalino....e ora costui.

Dove siamo, al circo?

Vuoi essere sempre informato? Iscriviti alla fanpage!

Gli assurdi ringraziamenti di Vito Crimi su Facebook

Vito Crimi (M5S) sulla sua pagina Facebook, commentando la seconda giornata di consultazioni:

"[...] Vi ringrazio per avere dedicato qualche minuto a leggere questo resoconto, ma soprattutto per averci consentito, con il vostro voto, la possibilità di rappresentarvi in Parlamento, un compito che svolgiamo impegnandoci al meglio, confortati dalla gente che ci incontra per strada, che ci avvicina sulle moto quando siamo in auto, che ci ferma in tutte le occasioni e che ci ricorda, quasi implorandoci, di “non mischiarci”, di non cadere nelle trame del Palazzo, ma di restare ciò che abbiamo promesso di essere, una forza di autentico cambiamento, che esercita senza compromessi un’incessante azione tesa a sostituire la vecchia politica con una nuova classe di cittadini capaci e disinteressati a tutto, tranne che al perseguimento del bene comune." 


Che si avvicina sulle moto quando siamo in auto?? No Crimi, guarda che quello succede anche a me quando sono fermo al semaforo...
E poi, una nuova classe di cittadini capaci? Ma di chi sta parlando? Di questi???
Sul disinteressati a tutto invece son d'accordo...a giudicare da quel che dicono, pare che molti di loro non si siano mai interessati di medicina, economia, società, comunicazione, politica etc etc in vita loro...

sdsdVuoi essere sempre informato? Iscriviti alla fanpage!

Grillo: "chi è rimasto deluso dal mancato sostegno a Bersani ha sbagliato a votarci, non ha capito nulla"


 "chi è rimasto deluso dal mancato sostegno a Bersani ha sbagliato a votarci, non ha capito nulla"

Lo ha detto Beppe Grillo durante la telefonata al web channel del suo blog "La Cosa".

Beh, direi che ci sei arrivato anche tu a dire che quelli che vi han votato, alla luce dei fatti, han capito poco o nulla di te e di quelli che lì dentro comandano. E ti assicuro che i più svegli lo hanno capito.

Certo, la speranza è sempre l'ultima a morire, ma basta leggere articoli a caso sul nostro modestissimo blog per capire che le cose non stanno andando poi così bene. Onesti magari sì (completamente non tutti tutti), bravi avrei molto, ma molto da ridire...

La discussione, il cambiare in corsa, l'elasticità e la diplomazia sono requisiti fondamentali per un politico assieme a onestà e bravura. Da quel che capisco, a molti lì dentro purtroppo mancano...


Vuoi essere sempre informato? Iscriviti alla fanpage!

Anche Travaglio ora va contro le scelte di Grillo






Dopo gli appelli di intellettuali, grillini stessi e addirittura di Celentano, ora pure Marco Travaglio critica la politica ottusa e per nulla elastica tenuta da Grillo e Movimento 5 Stelle nel post "Autoscacco a 5 Stelle"


"Fino a ieri mattina, checché se ne dicesse, il movimento 5 Stelle non aveva sbagliato una mossa. A parte le trascurabili defezioni sulla presidenza del Senato, aveva mantenuto compatti i suoi variopinti ed eterogenei gruppi parlamentari, sfuggendo a tutte le trappole che i partiti e i giornalisti al seguito avevano seminato sul suo cammino. Aveva messo all’angolo il Pdl con l’annuncio del sì all’ineleggibilità e a un’eventuale richiesta d’arresto di B. (spingendo il Pd ad allinearsi). Aveva costretto il Pd a rottamare i candidati di partito per le due Camere e a inventarsi in fretta e furia i nuovi arrivati Boldrini e Grasso, a loro volta obbligati a esordire col taglio degli emolumenti che, per quanto modesto, avrebbe innescato l’effetto valanga. Infine aveva cucinato a fuoco lento Bersani, fino alla figuraccia in diretta streaming e alla resa sul Colle camuffata da congelamento. Intanto i dogmi pidini dei rimborsi elettorali e del Tav Torino-Lione venivano rimessi in discussione.
Insomma, pur avendo vinto solo moralmente le elezioni, 5Stelle era diventato in pochi giorni il dominus della politica italiana. Se Grillo avesse chiesto a Bersani le chiavi di casa e della macchina, quello gliele avrebbe consegnate senza fiatare e con tante scuse per il ritardo. Insomma, da oggi un movimento nato appena tre anni fa avrebbe avuto l’ultima parola sul nuovo governo e sul nuovo presidente della Repubblica. Con notevoli benefici per gli italiani, visto che alcuni punti del programma pentastelluto, al netto delle follie e delle utopie, sono buoni e giusti e realizzabili in poco tempo. E visto che B. sarebbe rimasto irrimediabilmente all’angolo. Sarebbe bastato che ieri i capigruppo fossero saliti al Quirinale con una proposta chiara e netta: un paio di nomi autorevoli per un governo politico guidato e composto da personalità estranee ai partiti (parrà strano, ma ne esistono parecchie, anche fuori dalla Bocconi, dalle gran logge, dai caveau delle banche e dalle sagrestie vaticane). Siccome Bersani, anche in versione findus, era rimasto fermo all’asse con M5S, secondo la volontà dei due terzi degli elettori, i grilli avrebbero dovuto sfidarlo ad appoggiare quel tipo governo. Che naturalmente non può essere né a guida Bersani, né tantomeno a guida M5S. Di qui la necessità di una rosa di personalità che potessero incarnare, per la loro storia e le loro idee, alcuni dei punti chiave del movimento. Sarebbe stato lo scacco matto al re. Invece lo scacco i grilli se lo son dato da soli. Col rischio di perdere un treno che potrebbe non ripassare più; di accreditare le peggiori leggende nere sul loro conto; e di gettare le basi per drammatiche spaccature.
Ieri infatti al Colle non hanno fatto nomi, ma solo allusioni, anche perchè Napolitano non vuole sentir parlare di nomi extra-parti. Poi hanno chiesto ciò che non potevano avere: l’incarico. Ha prevalso l’inesperienza, o la supponenza, o la paura di essere incastrati in giochi più grandi e inafferrabili. Paura infondata, visto che i partiti sono alla canna del gas e non sono più in grado di incastrare nessuno, se non se stessi. E in ogni caso la mossa era a rischio zero e a vantaggio mille (per loro e per il Paese). É vero, come sospettavano i complottisti (che spesso ci azzeccano) che Napolitano e parte del Pd sono già d’accordo col Pdl per l’inciucio: ma, a maggior ragione, la proposta di un governo Settis o Zagrebelsky li avrebbe messi tutti con le spalle al muro. E li avrebbe costretti alla ritirata, non foss’altro che per non assumersi la responsabilità di aver bocciato il miglior governo degli ultimi 15 anni (almeno sulla carta). Ora invece l’unica alternativa alle urne, che tutti invocano ma tutti temono, sarà un inciucissimo con B., più o meno mascherato. Che magari era nella testa di Napolitano e dei partiti fin dal primo giorno. Ma che ora ricadrà sulla testa dei 5 Stelle. E naturalmente degli italiani. Bel risultato, complimenti a tutti."


In queste pagine abbiamo criticate il fatto che la decisione di diro "No" a tutto sia stata presa da pochi eletti e non da un referendum, andando contro al principio base del "Uno vale Uno" tanto caro ai grillini.

Che poi, un governo di scopo tipo quello proposto qui, non credo che andasse poi contro ai principi del M5S no?

Vuoi essere sempre informato? Iscriviti alla fanpage!

venerdì 29 marzo 2013

Perchè il M5S non ha fatto un referendum sull'alleanza con il PD?

L'alleanza fra M5S e PD alla fine non si è fatta, nonostante gli appelli di artisti ed intellettuali, nonostante Celentano, nonostate il "tradimento" (intelligente a mio parere) di alcuni Senatori grillini, nonostante le lettere di alcuni eletti.
Niente. No a tutto e a tutti tranne ad un governo a 5 stelle. Peccato che anche in quel caso deve ottere la fiducia e mi piacerebbe sapere come faccia visto che nemmeno il partito vincitore delle elezioni ci è riuscito.

Ma la domanda che personalmente mi faccio è: perchè non hanno fatto scegliere ai grillini con uno dei tanto amati referendum online?
Questa era una decisione fondamentale per il paese, in una particolare situazione in cui si poteva negoziare un accordo con il partito di maggioranza...chiedere il parere ufficiale della base mi sembra il minimo. E il tempo c'era, visto che è passato un mese.

Al posto di insultare pseudo trolls pagati dal PD, forse forse sarebbe stato meglio fare un referendum online in modo tale che ogni grillino avesse la possibilità di dire la propria, o no? E' un'idea così sbagliata?

Parchè non è stato fatto? Forse si temeva un risultato non gradito alle alte sfere (viste le loro dichiarazioni-minaccia del tipo "se vi alleate me ne vado")? Anche perchè molti sondaggi, veri e non farlocchi come quello che gira su Facebook, davano una bella fetta di grillini favorevoli al patto M5S-PD.

E se a ciò uniamo la CASUALE dimenticanza della diretta streaming (manco un parlamentare che ci abbia pensato...avranno avuto tanto da fare...) alla riunione mi fa molto dubitare sui principi di trasparenza, decisioni prese di comune accordo, "uno vale uno" e altre belle frasi che ci hanno ripetuto negli ultimi anni.

Io fossi un grillino favorevole all'accordo, inzierei a pensare ben bene a queste situazioni molto dubbie...

Vuoi essere sempre informato? Iscriviti alla fanpage!

Democrazia a 5 stelle: 474 votanti per l'agenda del M5S in Friuli Venezia Giulia

La democrazia in rete è una delle rivoluzioni che il Movimento 5 Stelle sta portando in Italia: gli elettori votano le agende, le proposte e loro stessi possono proporre quelle che ritengono riforme utili a migliorare il paese.
Sebbene teoricamente possa anche essere una bella cosa, a livello pratico si sta dimostrando un fallimento. Dopo i pochi voti avuti durante le Parlamentarie, oggi un altro esempio di come la partecipazione ai referendum online sia prossima allo zero.
Il M5S del Friuli Venezia Giulia ha indetto un referendum per programmare l'agenda delle riforme da effettuare nella regione. E' stata approvata con ben 474 VOTANTI.
I dettagli li trovate nella pagina ufficiale fvg5stelle.it alla sezione "Vota il tuo programma".



Considerando che il FVG ha una popolazione di circa 1 milione e 250 mila abitanti, ciò vuol dire che il programma del M5S è stato approvato dallo 0.038% dei cittadini.

Vuoi essere sempre informato? Iscriviti alla fanpage!

Il tradimento del Senatore Mastrangeli (M5S) prima di Pasqua

Un grillino in tv, per giunta Senatore! ahi ahi ahi...
Non ho resistito, scusate..

Vuoi essere sempre informato? Iscriviti alla fanpage!

I grillini e il falso sondaggio truccato sul voto di fiducia al PD

Il Movimento 5 Stelle non ha votato la fiducia a Bersani che alla fine ha rinunciato al suo incarico. Su facebook gira un sondaggio (segnalatomi da un lettore) pubblicato dalla pagina "NOI sosteniamo il M5S" in cui mostra come praticamente nessun elettore grillino sia favorevole alla fiducia al PD e quindi ad un governo (anche solo di scopo) con Bersani.


Pensavo che la falsità di questo "sondaggio" fosse palese (vi pare che una società seria metta come risposte cose del tipo "NO-O" e "UFF!"??), in realtà leggendo anche solo i commenti nella pagina che lo ha pubblicato purtroppo molta gente, in primis i grillini, lo hanno preso sul serio.

Prima di tutto, la fonte dell'immagine è chiaramente un sondaggio di SkyTG24 mal modificato con Photoshop. Nell'immagine ho evidenziato gli orrori che in mezzo minuto ho notato (magari ce ne sono anche altri):


Oltre a questi orrori grafici, sottolineo che la società "Tec" autrice di sondaggi politici a quanto mi risulta non esiste. Essendo che per SkyTg24 è "Tecnè" che li fornisce, è stato solo cambiato il nome (anche perchè, in caso di pubblicazione di sondaggi falsi con nome della società vero, una denuncia scatterebbe dopo mezzo secondo).

Personalmente credo che gli autori volessero solamente fare uno scherzo senza imbrogliare nessuno. Considerando però che, nonostante molta gente abbia creduto fosse vero, non abbiano scritto nessuna nota con una precisazione mi lascia dubbioso...e nel dubbio meglio specificare.

Sapete...visto che i Parlamentari grillini si "dimenticano" della diretta streaming CASUALMENTE nel giorno della rinuncia di Berssani...

Vuoi essere sempre informato? Iscriviti alla fanpage!

giovedì 28 marzo 2013

Il M5S si "dimentica" lo streaming per la riunione dopo la rinuncia di Bersani a Montecitorio

 (ANSA) - ROMA, 28 MAR ''Lo streaming? Ce lo siamo dimenticato...''. Cosi' la deputata del Movimento 5 Stelle, Roberta Daga, risponde a chi, al termine della riunione del gruppo a Montecitorio, le chiede come mai si sia deciso di non utilizzare la diretta web nell'incontro di oggi e neanche in occasione della riunione che ha deciso la linea da tenere prima delle consultazioni con Bersani.

Chissà perchè, se lo sono dimenticato oggi, CASUALMENTE giorno in cui Bersani ha rinunciato a formare il governo per colpa dei NO del Movimento 5 Stelle dettati in primis da Grillo e Casaleggio.


Ma causalmente eh....


Vuoi essere sempre informato? Iscriviti alla fanpage!

Il Sen. Mastrangeli (M5S) dalla D'Urso. Perchè non è stato espulso?

Grillo aveva assolutamente vietato a tutti i suoi candidati di andare in tv a discutere nelle varie trasmissioni politiche in quanto trappole. La verità è che, probabilmente, viste le tante assurdità dette, le trappole erano le stesse dichiarazioni dei grillini che avrebbero messo in cattiva luce tutto il Movimento 5 Stelle per questo quindi il comico ha vietato loro di andare a dibattere.

Via quindi ad espulsioni come Favia e Salsi, quest'ultima anche in modo molto poco gentile (storia del "punto G"). Oggi però in tv c'è stato un grillino: il Senatore Marino Mastrangeli, ospite della professionalissima e assolutamente non di parte Barbara D'Urso in quel di "Pomeriggio Cinque".

Da Twitter
Il divieto è stato di nuovo aggirato. Perchè il Senatore non è stato espulso? Forse perchè:

"La D’Urso fa sapere che lui non ha voluto altri politici ospiti in studio, e fa sapere che la cittadina Santanché vuole fare una domanda a Mastrangeli. Lui rifiuta: “Quando ci sarà una riunione congiunta, parleremo nelle sedi istituzionali con lei”."

Ecco, siccome non c'era contradditorio, il pericolo "dibattito" non era presente e quindi il rischio di cantonate era minimo.

Si spiega così la sua non espulsione...nemmeno un richiamino dopo pochi minuti? Oppure la mia è futile ironia??

Vuoi essere sempre informato? Iscriviti alla fanpage!

La risposta Antonio Venturino e una mia controrisposta

 Venturino ha risposto alle "accuse" fatte anche su questo blog:

Sicilia: Il grillino Venturino, ho rinunciato all'auto blu e giro con Multipla di mio fratello (2)

(Adnkronos) - "Invece di attaccarci dovrebbero ringraziarci per avere dato dignita' all'istituzione presentandoci con un auto di servizio - prosegue il suo sfogo Antonio Venturino - sarebbe stato alquanto imbarazzante presentarsi in pullman al console. Avrei certamente offeso l'istituzione che rappresento, cioe' l'Assemblea regionale siciliana". E ribadisce con forza: "Non prendo mai l'auto blu. Perche' giro sempre e solo con la Multipla di mio fratello. Vado all'Ars con quella". E c'e' chi racconta di quella volta in cui Venturino si presento' a Palazzo dei Normanni e fu fermato dai commessi al'ingresso che gli volevano vietare di varcare la soglia dell'Ars. Solo dopo essersi presentato come vicepresidente dell'Assemblea regionale siciliana, l'hanno fatto passare con tanto di saluto deferente. Per Venturino l'auto blu e' "quella che usano gli onorevoli per farsi gli affari proprio. Io invece, insieme con Trizzino, ieri ero in servizio per rappresentare e istituzioni. Invece e' stato fatto uno spettacolo alquanto squallido. Ecco perche' sono amareggiato. Nessuno dei gornalisti mi ha chiesto ieri come era andato l'incontro sul Muos di Niscemi. E' stato un incontro molto importante. E' scoraggiante tutto questo". E sabato Venturino sara' a Niscemi "per stare accanto alle mamme del No Muos" che hanno organizzato una grande manifestazione per dire no al sistema radar. "Io continuo a fare il mio lavoro - dice ancora Venturino - nonostante la delusione di ierie cerchero' di continuare a dare il meglio di me. Adesso la devo salutare perche' siamo in una zona d'ombra, il pullman sta entrando in galleria...".

Una breve replica.
Il fatto di presentarsi con un'auto di servizio è sempre accaduto anche prima quindi non vedo cosa c'entri la dignità in questo. Ciò che viene contestato è che il sig. Venturino abbia rilasciato delle dichiarazioni, FIRMATE, in cui dichiara di rinunciare all'auto blu:



"Con la presente, il Vice presidente Vicario Antonio Venturino, comunica la propria rinunzia a utilizzare l’auto blu, messa a disposizione per le cariche istituzionali. Cordiali Saluti"

Perchè far uscire quel comunicato, firmato, se poi la utilizza? E che valore ha quella firma? Ora che l'ha usata, deve pagare qualche cosa?

Mi fa ridere poi questo passaggio
" Per Venturino l'auto blu e' "quella che usano gli onorevoli per farsi gli affari proprio"

No guardi, basta prendere un qualunque dizionario per trovare scritto che "Autoblu = Automobile messa a disposizione dallo Stato o da enti pubblici locali, con l'annesso personale, a favore di uomini di governo, magistrati e funzionari vari" e lei pare proprio essere salito su una di quelle (e non sono l'unico a dirlo).

Come ho già detto, bastava ammettere l'errore e finiva lì, al posto di montare su una storia, dicendo che no nera auto blu ma aziendale, che non possedeva nemmeno la macchina quando prende i rimborsi benzina.
Vabbè, ora presumo abbia utilizzato quella del fratello...e qui altra domanda: se ha utilizzato quella, perchè non farlo anche oggi? Per la dignità dirà lui, ma allora perchè rinunciare ufficialmente all'auto blu? Si torna sempre da capo. Se avesse detto ciò che ho scritto io oggi, avrebbe fatto una figura migliore.

Con ciò, mi auguro che cose del genere non si ripetano più. Di essere presi per i fondelli, gli italiani ne han piene le palle.

Vuoi essere sempre informato? Iscriviti alla fanpage!

Ecco i nomi di chi c'era dietro al falso Casaleggio di Twitter


Azael, Waxen, Woland, Van deer Gaz, Mix, Spaam, Coqbaroque e Demerzelev. Ecco ci c'era dietro al profilo twitter (fake ovviamente) di Casaleggio. Si sono finalmente svelati sul sito diecimila.me in un post dal titolo "Essere Casaleggio. Psicodramma su democrazia" per ora inaccessibile a causa (credo) l'intasamento del server.

Complimenti a voi ragazzi. Autentici geni!

 PS: anche se, io sarei andato avanti ancora un po' :D :D

Vuoi essere sempre informato? Iscriviti alla fanpage!

Giampiero Trizzino (M5S Sicilia): 823 euro per la benzina, senza possedere un'auto

Dopo Venturino, anche un altro grillino siciliano beccato a prendersi rimborsi spese per la benzina senza possedere un'auto. Si tratta di Giampiero Trizzino, anche lui beccato sull'auto blu che nel solo mese di febbraio si è fatto rimborsare 823 euro di benzina (vedi sezione trasparenza).

Febbraio 2013

Oltre ai 2500 Euro netti, ho trattenuto la somma di 823€ per la benzina, di 600€ per l'alloggio.

A dichiarare che non possiede un'auto è il portavoce del vice presidente dell'Ars: "Né Venturino né Trizzino possiedono auto, il viaggio in bus e in pullman sarebbe stato un'odissea"

2000 euro per rimborsi benzina di auto non possedute. Mica male. Magari la posseggono "a loro insaputa".....


Update
Siccome girano voci, noi precisiamo che qui non si sta accusando nessuno di rubare soldi. Solamente abbiamo messo in risalto, in modo ironico, il fatto che questi signori non posseggano un'automobile (come dichiarato da loro e dal loro portavoce), utilizzino l'auto blu quando hanno rilasciato una dichiarazione scritta in cui si rifiutavano di usarle e nonostante ciò prendano i rimborsi per la benzina.

Vuoi essere sempre informato? Iscriviti alla fanpage!

Venturino (M5S): 1160 euro di rimborso benzina, ma non ha la macchina

Parliamo ancora del vicepresidente dell’Assemblea della Regione Sicilia Antonio Venturino del MoVimento 5 Stelle. Dopo essere stato beccato sulla tanto odiata auto blu, il grillino ha dichiarato di averla usata non essendo in possesso di una macchina propria.

“Perche mi fa questa domanda? Perche non avete che cosa scrivere? Non è un’auto blu, ma di servizio. Ovviamente siamo venuti con l’auto di servizio. Qualcuno dirà che era un’auto blu, ma non lo è. Siccome noi oggi siamo venuti da Palermo e dobbiamo fare un altro giro, e siccome io la macchina non ce l’ho e a piedi sarebbe stato complicato, in bicicletta sarebbe stato un pò difficile anche perchè avrete visto lo stato fisico in cui mi trovo. Quindi per motivi di tempo abbiamo usato un’auto di servizio, chiamiamola auto aziendale, dell’azienda Assemblea regionale siciliana”.

 Nulla di male in questo. O forse sì?

Andando a vedere sulla sua pagina, nella sezione dedicata alla trasparenza c'è scritto

Gennaio 2013

Oltre ai 2500 Euro netti, ho trattenuto la somma di 773.30€ per la benzina (tot. km effettuati: 2090, calcolati in base alla tabella ACI), di 170.00 Euro di spese varie e di 140€ per i pasti.

Febbraio 2013

Oltre ai 2500 Euro netti, ho trattenuto la somma di 387.02 Euro per la benzina (tot. km effettuati: 1046, calcolati in base alla tabella ACI), di 175.00 Euro per il trasporto su mezzi pubblici, di 500.00 Euro per l'alloggio, di 728.00 di spese varie e di 108 Euro per i pasti.
Ma come...se non ha la macchina, perchè ha trattenuto più di 1000 euro in soldi per la benzina in soli due mesi?????
clicca qui per condividere la foto
UPDATE:
Visto il tono di alcuni commenti (qui e su Facebook) ho ritenuto necessario (pazzesco, ma vabbè) dare una spiegazione sul perchè di questo post. La trovate qui.

Vuoi essere sempre informato? Iscriviti alla fanpage e al canale Youtube!

Anche Celentano ora bacchetta Grillo

E se pure Adriano Celentano, uno che di certo non si può definire troll spargi letame pagato dal PD contro Grillo e M5S, ammonisce i grillini e il loro leader (tratto dalla lettera pubblicata su Repubblica):

“Ma l’inquadratura torna a ricambiare e stavolta è sui capogruppo del MS5Crimi-Lombardo mi hanno sorpreso per il garbo che hanno avuto nel colloquio con Bersani. Eravamo abituati a ben altri termini: ‘i giornalisti mi stanno sul cazzo’ oppure ‘sono degli spalamerda’ o battute fuori luogo sul Presidente Napolitano. ‘Se le fa Grillo’, avranno pensato, ‘le possiamo fare anche noi’, solo che loro non sono Grillo. E dopo la trionfale scalata elettorale lui può anche permettersi di scrivere sul suo blog: ‘schizzi di merda digitale’.
“Però attento amico parlante! Lo sai che io ti voglio bene e sono orgoglioso per quello che sei riuscito a fare. Ma mi preoccupa il fatto che se non cambi marcia e aspetti ancora ad innescare quella del vero STATISTA anche se comico (una virtù che manca ai politici) ho paura che il motore si imballi… e questo sarebbe un vero peccato”.
"Praticamente tu spingi Bersani ad allearsi con Berlusconi. Hai mai pensato ai vari risvolti di una così curiosa alleanza?… Tutti e due, per come li hai ridotti, sarebbero costretti a venirsi incontro, anche se nell’animo di entrambi auspica l’idea di tornare il più presto possibile felici e separati più di prima. Ma nel frattempo ci sarà una gara a chi dei due lavorerà meglio per il bene degli italiani. Se ciò avvenisse è chiaro che il merito sarà ancora tuo. Ma se poi questi due si divertono a stare insieme? Perché magari gli italiani sono contenti di come hanno governato… E allora la strana alleanza che doveva durare solo il tempo di una o due riforme, potrebbe protrarsi e durare magari qualche anno, o addirittura cinque di anni… E poi?… Tu dirai si ritorna alle elezioni, ma se poi questi due e anche il resto dei partiti non fanno più tutti quegli sbagli che hanno fatto fino adesso?"

Vuoi essere sempre informato? Iscriviti alla fanpage!

L'auto blu, se usata da un grillino, diventa auto aziendale

Il vicepresidente dell’Assemblea della Regione Sicilia Antonio Venturino del MoVimento 5 Stelle, beccato mentre saliva su una delle tanto odiate "auto blu", risponde alle "accuse" di chi lo rimprovera di predicare bene, razzolare male:


Non è un’auto blu ma un’auto aziendale, dell’azienda Assemblea regionale siciliana”[...]
“Perche mi fa questa domanda? Perche non avete che cosa scrivere? Non è un’auto blu, ma di servizio. Ovviamente siamo venuti con l’auto di servizio. Qualcuno dirà che era un’auto blu, ma non lo è. Siccome noi oggi siamo venuti da Palermo e dobbiamo fare un altro giro, e siccome io la macchina non ce l’ho e a piedi sarebbe stato complicato, in bicicletta sarebbe stato un pò difficile anche perchè avrete visto lo stato fisico in cui mi trovo. Quindi per motivi di tempo abbiamo usato un’auto di servizio, chiamiamola auto aziendale, dell’azienda Assemblea regionale siciliana”.

A parte che ci sono i mezzi pubblici tanto sponsorizzati (giustamente) dai grillini, ma poi..auto azienadale, dell'azienda Assemblea regionale siciliana? Ma che dice?? E' un'auto blu a tutti gli effetti. Se da una parte il paparazzare tutto è fastidioso (ma il fare le pulci a qualunque cosa lo fanno anche loro quando si tratta di altri), dall'altra il giustificarsi inventandosi storie fantasiose, quasi da presa per i fondelli verso i lettori, mi ricorda tantissimo la vecchia politica, odiata dai grillini.
Anche perchè, è lo stesso vice presidente che pochi mesi fa diceva:  
"Per quanto riguarda l'altro privilegio, quello delle auto blu, l'abbiamo già detto mille volte: noi rinunciamo a questo tipo di benefit. La macchina resterà parcheggiata da qualche parte. Non utilizzeremo assolutamente l'auto blu" (Antonio Venturino, vicepresidente dell'assemblea regionale siciliana, 12 dicembre 2012).

Eh già.....Altro che rinnovamento...

Vuoi essere sempre informato? Iscriviti alla fanpage!

mercoledì 27 marzo 2013

Dopo Rocco Casalino, un altro ex concorrente del Grande Fratello sarà portavoce del M5S: Paolo Mari

Attenzione: questo post è una presa in giro. Non si vuole in nessun modo offendere alcuna persone. Ridere fa bene alla salute.


Si tratta di Paolo Mari, ex concorrente del Grande Fratello 9 espulso per il suo comportamento esuberante.

Qui tutti gli screenshots con le sue dichiarazioni:



 Vuoi essere sempre informato? Iscriviti alla fanpage

L'arma segreta in più del M5S: Rocco Casalino

Quando pensiamo al "Grande Fratello", soprattutto in chiave Movimento 5 Stelle, non possiamo non riferisci a "1984", romanzo di George Orwell in cui il Grande Fratello, nonostante non sia nemmeno sicuro se esista realmente o meno, è il protagonista entrato nella storia della letteratura (e non solo).

Da oggi però non è più così: "Grande Fratello" nel 5 stelle sarà proprio la tanto odiata trasmissione di Canale 5. sì perchè oggi è stata ufficialmente svelata al mondo l'arma in più segreta del partito di Grillo: l'ex GF Rocco Casalino.


Pizzicato da Repubblica, Rocco è stato presente alle consultazioni PD-M5S. E chi meglio di un ex concorrente di uno dei reality show più idioti di sempre e presenza costante qualche anno fa in quel di "Buona Domenica" è in grado di far da portavoce per noi cittadini italiani?


Essendo saltato l'accordo, nel caso di declassamenti e aggravarsi della crisi, sapete a chi dar la colpa e perchè...


PS: grillini, ma davvero volete come vostro portavoce uno così??

Vuoi essere sempre informato? Iscriviti alla fanpage!

martedì 26 marzo 2013

I parlamentari del Movimento 5 Stelle rimasti chiusi dentro alla Camera

Disavventura per i parlamentari del Movimento 5 Stelle raccontata su twitter da Marco Scibona, senatore grillino.
Prima la paura:

Siamo rimasti chiusi all'interno della Camera. ..prima o poi doveva succedere. ..#m5s

 Poi fortunatamente, come nei film, il lieto fine:

Ok....emergenza rientrata abbiamo trovato ancora una porta aperta ..l' #m5s è libero

Un consiglio: certe cose, non ditele. A) non sono utili al paese; B) vi si piglia solo per i fondelli..



 Vuoi essere sempre informato? Iscriviti alla fanpage!

Fiorello imita il Crimi appisolato

Nella sua rubrica "Edicola", Fiorello imita un Vito Crimi che giustifica il suo attimo di "appisolamento"






Immagino che nemmeno lui abbia una vita sociale e sia pagato dal PD...

Vuoi essere sempre informato? Iscriviti alla fanpage!

Vito Crimi dorme in Parlamento già dopo pochi giorni da deputato

Se Napolitano si è dimostrato più sveglio del solito, non si può dire lo stesso del capogruppo al Senato del MoVimento 5 Stelle Vito Crimi, pizzicato appisolato dal Corriere della Sera in aula:

foto pubblicata da Giornalettismo

Lo stesso quotidiano ironizza:

Vito Crimi, 40 anni, capogruppo 5 Stelle al Senato, si concede un momento di relax a Palazzo Madama durante l’informativa del premier Monti sul Consiglio europeo del 14 e 15 marzo. Crimi aveva ironizzato sul capo dello Stato dicendo che «Grillo aveva tenuto sveglio Napolitano» durante le consultazioni al Quirinale.


 Puntualmente, aggiornata la foto con i deputati appisolati.


E' dura la vita del Parlamentare...

Vuoi essere sempre informato? Iscriviti alla fanpage!

lunedì 25 marzo 2013

Ferdinando Dino Alberti, deputato a 5 stelle che non sa la grammatica

I parlamentari 5 stelle sono superiori agli altri loro colleghi ed ex colleghi, ad esempio Di Pietro per quanto riguarda la grammatica. E' il caso di Ferdinando Dino Alberti, deputato che non ha ben capito quando ci voglia l'h o quando no (mi ricorda un mio amico...vabbè).

Giornalettismo ha pubblicato le foto. Siccome però c'è qualcuno che dubita, qui ("In realtà scopriamo ora che anno progettato il palazzo per i tablet." ) il primo link e qui il secondo ("Ma chi ha progettato questi banchi, nn poteva pensare hai pc?" )


Uno può essere un errore di distrazione...ma due...di fila poi...



Da gente che si ritiene superiore queste cose non me le aspetto...no no.

Ma, a quanto pare, per i grillini la grammatica non è questione di intelligenza quindi...

Vuoi essere sempre informato? Iscriviti alla fanpage!

Il M5S non ha personale adeguato per presentare proposte di legge

Siamo oltre il ridicolo. Come tutti oramai saprete, il Movimento 5 Stelle ha presentato ZERO proposte di legge fino ad ora, contro le oltre 500 degli altri partiti. Alla faccia del rinnovamente direbbe qualcuno. Ma perchè non li hanno presentati? Lo spiega Adriano Zaccagnini con un lungo post sul suo profilo Facebook:

"Vi spiegherò per filo e per segno perchè non abbiamo il personale adeguato per espletare le nostre attività. In particolare la presentazione delle proposte di legge ci è stata difficile senza adeguato personale legislativo. Personale che gli altri partiti hanno."

E poi spiega .

"A noi spetta un contributo di 4,2 ml euro. Ce lo decurteranno fino a farci rimanere con poco meno di 1 ml, se non assumiamo il nostro personale legislativo (drafting) e amministrativo da due liste che alla Camera si chiamano….rullo di tamburi…..: Allegato A e Allegato B Delibera2012. Roba da pazzi. Senza alcun Concorso Pubblico, ma con l’amicizia dei politici, da anni persone di infima provenienza sono state mescolate ad altre di grande professionalità in queste due liste. Nell’allegato A ci sono persone stabilizzate, ovvero hanno garantito il reddito a prescindere se li assumiamo o meno, se fossero professionisti forse nulla da eccepire, dato che alcuni sono veramente dei fenomeni, ma il punto è che a noi ci decurtano 65000 euro a persona per ognuna delle 17 persone che dovremmo obbligatoriamente assumere da questa lista di poco più di 100 persone. Più il 25% del Contributo Unico! Roba da pazzi! O assumi la gente delle liste, che non puoi contattare,o ti tolgono il contributo per il personale! Quindi essendo queste liste di nomi senza telefoni nè corredati di curricula siamo all’oscuro di chi sono e di come assumerli. Stiamo denunciando tutto da giorni, ma i giornalai parlano d’altro. Dov’è il sacro giornalismo d’inchiesta. O meglio gli organi di libera e consapevole informazione?? L’allegato B invece è composto da persone non stabilizzate, circa 500, anch’esse sono solo una lista di nomi (con anche parlamentari rieletti), senza contatti nè curricula. Liste di nomi di amici e parenti, ma anche di professionisti, un macello creato dai partiti del potere e dal Palazzo della Camera, che ha autonomia finanziaria e che è forse una parte della Casta quanto le lobby che governano attraverso i politici dei partiti la situazione del paese, dalla mia impressione a primo impatto in queste settimane"

Il grillino fa bene a denunciare questa cosa che va approfondita (direi che questi "professionisti" fanno parte di quella casta dell'amministazione centrale tanto costosa da dover essere tagliata immediatamente). Mi chiedo però: è possibile che in un movimento che si ritiene superiore agli altri non ci sia NESSUNO in grado di saper presentare una proposta di legge?
Non potevano assumerne a tempo determinato un paio se proprio nessuno del parlamentari era in grado nel periodo fra il risultato delle elezioni e la formazione del governo?
E ancora: si sono preoccupati di capire come si fa a presentare delle proposte di legge solo l'ultimo giorno?

Forse, se al posto di togliere il saluto a Rosy Bindi, avessero chiesto a lei come si facesse.....

Vuoi essere sempre informato? Iscriviti alla fanpage!

domenica 24 marzo 2013

I commenti dei grillini all'intervista Fazio-Floris a "Che Tempo che Fa"

Libertà di esprimere le proprie idee in maniera civile: questa è la base della democrazia. Ma non per tutti è così. Leggendo i commenti su Youtube al video dell'intervista fatta da Fazio a Floris nella puntata di "Che Tempo che Fa" del 23/03/13, in cui Floris ha espresso civilmente delle idee che condivido (mi è sempre sembratoil più equilibrato fra i conduttori tv degli utlimi tempi), noto una quantità di persone (o pseudo tali) che, non avendo nulla da fare, insultano senza di niente (anche perchè non ne sono capaci). Qui alcuni commenti:

"floris ti manderei a lavorare in miniera....cosi puo' darsi ti renda conto della realta che noi viviamo non certamente tu e i tuoi "anmici" politici che ti pagano...vergognati..."

FLORIS fa schifo.

floris vai a cagare, anzi, cagati addosso va!

A FLORIS............MA VAFFANCULOOOOOOOOOOOOO, CAPRA, CAPRA, CAPRA, CAPRA,CAPRA,CAPRA. VUOI VEDERE CHE ENTRA IN POLITICA? L' INCAPACITA' GLI VA RICONOSCIUTA.

FLORIS SEI VERGOGNOSO!
Floris un venduto, comprato, noleggiato, non pulito e gia pronto a noleggiare. per vendere e favorire. gli concorsi di stato sono fatti per essere attribuiti agli vincitori dei concorsi non a quello solito raccomandato. gente di famiglia a senso largo( anche mafiosa)

caro fgloris se 6 cosi bravo x che non insegni a glialtri come essere un buon politico FLORISSSSSSSS io guardavo il tuo schoooooooooo e vedendo che inviti sempre le stesse persono non vedo piu il tuo programma sei retorico e ripetitivo e poi le statistiche basta spendere soldi inutili 

Floris veramente vergognati se hai ancora una coscienza,sei il solito giornalista tesserato,e sei corresponsabile del baratro di questo paese,te e tanti come te che omettono e manipolano la realtà politica di questo paese.

etc etc etc...

Ma basta che non si tocchi Grillo poi....


Vuoi essere sempre informato? Iscriviti alla fanpage!

Grillo insulta chi commenta contro di lui, ma non gli antisemiti

Brutta cosa essere un politico al centro dell'attenzione. Non è da tutti. Ci vuole sangue freddo, razionalità e soprattutto non bisogna seguire l'istinto. Grillo sta dimostrano di non possedere queste 3 caratteristiche fondamentali.

Nell'ultimo articolo, intitolato "Schizzi di merda digitali" se la prende con i commenti pro PD o con quelli che lo accusano di essersi venduto al nemnico. Cito il post:

"Da mesi orde di trolls, di fake, di multinick scrivono con regolarità dai due ai tremila commenti al giorno sul blog. Qualcuno evidentemente li paga per spammare dalla mattina alla sera. Questi schizzi di merda digitali si possono suddividere in alcune grandi categorie. Quella degli "appellanti" per la governabilità per il bene del Paese, del "votaBersani, votaBersani", o del "votaGrasso, votaGrasso" (l'unico procuratore antimafia estimatore di Berlusconi). Quella dei "divisori", venuti per separare ciò che per loro è oscenamente unito, che chiedono a Grillo di mollare Casaleggio, al M5S di mollare Grillo e a tutti gli elettori del M5S di mollare il M5S per passare al sol dell'avvenire delle notti polari del pdmenoelle. Quindi arrivano, di solito nel tardo pomeriggio, i cosiddetti "ex", "Grillo ti ho votato ma dopo che sei passato con il rosso con sprezzo delle istituzioni non ti voto più", oppure "Beppe, ti ho seguito dal primo Vday, ma il tuo autista, si legge in giro, è un narcotrafficante. Addio al mio voto". Gli "ex" si presentano anche con tutta la famiglia e persino con gli amici "Grillo, siamo un un gruppo di tuoi estimatori, io, mia moglie, le nostre due figlie e i loro fidanzati. Non ci rispecchiamo più nel tuo comportamento antidemocratico. Il voto la prossima volta lo daremo al pdmenoelle che è più serio". Non mancano gli "accusatori" che si attaccano alle fortune che io e Casaleggio staremmo accumulando alle spalle del M5S "Chi prende i soldi del gruppo di comunicazione? Eh? Chi li prende? Trasparenza! Chiediamo trasparenza. Siete peggio di Berlusconi. E pensare che avevo convinto mio padre a darvi il voto, mai più". "Lo fate per gli ads e per gli ebook, a voi non ve ne frega un cazzo della democrazia". Ci sono poi i "critici di giornata" che arrivano in massa come le locuste. Qualunque cosa tu abbia appena detto o fatto viene ferocemente attaccata, spesso con lunghe e articolate argomentazioni di 2.000 caratteri. Da questa brodaglia i telegiornali e i talk show colgono fior da fiore, con lerci e studiati "copia e incolla" per spiegare che Grillo è un eversivo, che il MoVimento 5 Stelle è spaccato. Di solito partono così "Il MoVimento 5 Stelle si divide sulla linea Grillo, ecco i commenti dal blog". Dato che nel blog chiunque può commentare questo non vuol dire nulla. Prima vomitano i commenti sul blog e poi li rivomitano nelle televisioni."

In pratica, sul suo blog se scrivi quelle cose sei un fake, un troll, una locusta (mi sa molto di Gears of War questo eheh). E se la prende perchè qualunque cosa tu faccia o dica viene subito criticato! Ma caro Beppe, è così che funziona il web che tanto lodi! E' la stessa cosa che tu e i grillini fate con gli altri!

La cosa però che mi incuriosisce, è che insulta questi (legittimo, il blog è suo quindi) però non dice nulla su quelli che minacciano, insultano e scrivono commenti antisemiti/razzisti come quelli che ho documentato ieri.

Com'è che funziona? Uno può insultare gli ebrei (e non solo, perchè chiunque vada contro il Beppe viene ricoperto di insulti, quando va bene...), ma guai se dice qualche cosa a te?

E questa è democrazia?

Vuoi essere sempre informato? Iscriviti alla fanpage!

sabato 23 marzo 2013

La figuraccia di Pizzarotti a "Le Iene" su Kabul e Medvedev

Il sindaco di Parma Federico Pizzarotti è stato pizzicato dalla iena Stefania Nobile a non sapere alcune domandi facili facili:

Nobile: "Dov'è Kabul?"
Federico Pizzarotti: "In Iraq".
Nobile: "Medvedev chi è?".
Pizzarotti: "Adesso il ruolo preciso, come dire, non ve lo devo dire io".
Nobile: "Ma chi è?".
Pizzarotti:" Commissione europea, poi adesso dove nella Commissione Europea ve lo lascio dire a voi".
Nobile: "Ma di che nazione può essere?".
Pizzarotti: "Ce la giochiamo sulla Russia?".
Nobile: "Magari è russo?".
Pizzarotti: "Può darsi".

 (fonte: HuffigtonPost)

Ahi Ahi Ahi caro Pizzarotti? Come il ruolo preciso non ce lo devi dire tu? Che vuol dire?? E come nella Commissione Europea ve lo lascio dire a voi? Ma Dai!!!

Ah, so già che molti di voi mi diranno "Eh ma gli altri sono uguali, se non peggio" "Eh ma devi mettere anche la figuraccia che ha fatto Tizio/Caio". Certo, le capre sono ovunque. La differenza è che quelli del M5S si autoproclamano superiori agli altri da tempo. In realtà, come possiamo testare (fatevi un giro nel blog tanto per un'idea) NON E' COSI'.
Più onesti sì, ma preparati......

Vuoi essere sempre informato? Iscriviti alla fanpage!

I commenti antisemiti dei grillini sulla fanpage di Grillo

Beppe Grillo ha sempre affermato che con il Movimento 5 Stelle ha impedito agli estremisti simil Alba Dorata di prendere potere anche qui in Italia. Se da un lato è vero (i partiti di estrema destra hanno fatto pietà alle ultime elezioni), dall'altro forse dovrebbe leggere meglio ciò che scrivono i suoi adepti.
Il tutto parte dall'intervista rilasciata dal presidente della comunità ebraica romana, Riccardo Pacifici, pubblicata oggi sul quotidiano israeliano Haaretz in cui afferma che "Questo è il momento in cui gli ebrei italiani dovrebbero «lentamente cominciare a prepararsi per partire per Israele»."e ancora "Siamo vigili, però, di fronte ai molteplici commenti che si leggono sui post del suo blog- conclude- che richiamano alla mente la cultura dell'estrema destra e dell'estrema sinistra. Commenti che spesso sono ostili nei confronti degli ebrei e di Israele»." (fonte)

Il Grillo risponde: «Di fronte agli insulti gratuiti e infondati del presidente della Comunità Ebraica Riccardo Pacifici, lo invito a informarsi correttamente prima d'insultare il MoVimento 5 Stelle e la mia persona». Con un post sul suo blog, Beppe Grillo risponde così all'allarme lanciato dal presidente della Comunità Ebraica, aggiungendo: «Se Pacifici desidera siamo pronti a un incontro per la conoscenza reciproca», ma «basta insulti e falsità contro il Movimento 5 Stelle».

Peccato che i commenti lasciati sulla sua fanpage diano conferma a Pacifici smentendo in toto Beppe Grillo:

fonte: Facebook

Per chi non ci crede, questo è il link contutti i commenti (e ce ne sono a decine come quelli in foto se non peggiori).
La stessa cosa accade anche sul post del blog linkato nello status in foto, come ad esmepio:

...COMINCIO A DUBITARE.....VUOI VEDERE CHE QUESTO POPOLO CAPITANATO DA GENTE COME PACIFICI...SONO "IL MALE ASSOLUTO" ????? DALLA MORTE DI CRISTO IN POI......
MA CE NE FREGA NIENTE...ANDIAMO AVANTI...
FORZA MOVIMENTO!!!
MARIO NAPOLI 23.03.13 09:41|


Curioso il fatto che commenti come questo sul blog o quelli in foto sulla fanpage NON vengano cancellati, mentre altri lasciati dal sottoscritto dopo pochi minuti spariscono misteriosamente...

Vuoi essere sempre informato? Iscriviti alla fanpage!

venerdì 22 marzo 2013

Messora spara/fa minchiate, ma per Grillo la colpa è dei giornalisti

Maledetti giornalisti (e bloggers): qualunque personaggio entr ia far parte del Movimento 5 Stelle lo prendono di mira. Sono proprio dei cattivoni!

Che il 5 stelle sia sotto osservazione, lo ammetto, è vero. Ma è normale: sono nuovi, si presentano come migliori, superiori rispetto a quelli di prima, insultano tutto e tutti quindi se lo dovevano aspettare di essere sotto una lente di ingrandimento.

Dare però la colpa ai giornalisti di tutto fa parte di quel vittimismo misto a complottismo che mette davvero in ridicolo un interno movimento che ha cose anche buone.

L'ultima sfuriata di Grillo riguarda i presunti attacchi gironalistici al blogger Claudio Messora. Secondo l'ex comico, Messora verrebbe continuamente attaccato in quanto nuovo responsabile del gruppo di comunicazione del Senato per il Movimento 5 Stelle. Scrive il Grillo:

Da quando sono stati annunciati i due gruppi di comunicazione del M5S per Camera e Senato a supporto dei capigruppo che sono gli unici portavoce, si è scatenato un tiro al bersaglio da parte della stampa. Premesso che i due gruppi sono ancora in via di costituzione e prenderanno possesso degli uffici a loro destinati nei prossimi giorni, vi è un attacco ad alzo zero preventivo della stampa su Claudio Messora, questo certifica la bontà della scelta. Messora è il responsabile del gruppo di comunicazione del Senato e si trasferirà a Roma nei prossimi giorni.

Grillo, mica è colpa mia se la gente che ti scegli spara/fa minchiate come, ad esempio, andare in silenzio stampa dopo poche ore essere stato "eletto" a responsabile della comunicazione; oppure, ancora peggio, vomitare post come "AIDS, la grande balla dell'HIV" (vedere qui per articoli seri.

In pratica, uno spara minchiate, va in silenzio stampa poche ore dopo essere scelto come "comunicatore" e la colpa è dei giornalisti/blogger che lo pigliano per i fondelli, il che giustifica la bontà della scelta.

Beh, caro Beppe, ridere fai ancora ridere. Peccato tu non sia più un comico

Vuoi essere sempre informato? Iscriviti alla fanpage!

giovedì 21 marzo 2013

Vanoli, referente M5S su Ambiente e Salute: "I vaccini fanno diventare Gay"

Molti 5 stelle sono anche dei convinti gomboddisti...ehm..complottisti. Fino a quanto si tratta di simpatizzanti possiamo ridiere e passarci sopra. Se però, come in questo caso, di tratta di una persona conosciuta nel movimento e con una certa posizione, non possiamo far finta di nulla.

Il soggetto in questione è Gian Paolo Vanoli, membro del 5 stelle di Segrate, luogo in cui svolge il ruolo di “referente del M5Stelle su Ambiente e Salute”, secondo la sua stessa bio Meetup.

Intervistato da Vice, il Vanoli spara una serie di minchiate che spero per lui non vengano lette da uno psichiatra. Una però mi ha fatto all'inizio ridiere, poi inorridire ed infine arrabbiare (cosiderando anche che da questo signore provengono vaccate come questa). Non pensavo che la stupidità umana potesse arrivare fino a questo punto...evidentemente mi sbagliavo. Copio e incollo perchè è indescrivibile la cosa:

I vaccini ti fanno diventare gay?
Sì. Quando il vaccino viene introdotto nel bambino, questo poi cresce e cerca di trovare una propria personalità, e se questa viene inibita dal mercurio o dalle sostanze vaccinali che si introducono nel cervello diventa gay. Il problema lo sentiremo soprattutto nelle prossime generazioni, perché quando abbiamo un omosessuale che genera una figliolanza questi si porteranno dietro il DNA dell’ammalamento del genitore. Perché l’omosessualità è una malattia, anche se l’OMS ha deciso che non lo è. Chissenefrega! La realtà è che è così. Ogni vaccinazione produce omosessualità, perché impedisce la formazione della personalità. È una microforma di autismo, se vogliamo. Lei vedrà quanti omosessuali ci saranno nelle prossime generazioni, sarà un disastro.

Non ho parole. E sinceramente, non ho voglia di rischiare una querela per commentare un soggetto del genere.

Vuoi essere sempre informato? Iscriviti alla fanpage!

Grillo, Crimi, Napolitano e il non rispetto del M5S



Il commento di Vito Crimi, CAPOGRUPPO al Senato del M5S:


Il Presidente Napolitano e' stato "attento", e Beppe "e' stato capace di tenerlo abbastanza sveglio". E' una delle valutazioni del capogruppo al Senato del Movimento 5 Stelle, Vito Crimi, nella relazione ai senatori M5S dopo le consultazioni. "Napolitano e' stato attento, non si e' addormentato. Beppe e' stato capace di tenerlo abbastanza sveglio, ma anche lui e' stato abbastanza attivo e abbiamo interloquito parecchio", e' il ritratto del Capo dello Stato fatto dal presidente dei senatori grillini (fonte)

Epica la risposta di Pasquale Cascella, portavoce del Presidente della Repubblica, che su twitter scrive:

Alla fine Grillo disse al Presidente: "Non la chiamerò più Morfeo". Evidentemente non aveva nemmeno idea di che pasta fosse Napolitano


Io inizio davvero a chiedermi se questi qui sappiano che cosa, dopo le elezioni, siano diventati e dove si trovino. Mi pare che si comportino come fossero al bar, con battute pseudo comiche che di solito si fanno con gli amici.

Se a ciò aggiungiamo queste battutine, il non stringere la mano a Rosy Bindi e gli insulti a chiunque non sia d'accordo con te beh...forse hanno sbagliato mestiere..

Prima di un giudizio definitivo, aspetto ancora di vederli all'opera .

ps: Crimi, resosi conto della fesseria detta, prova a smorzare i toni e a scusarsi:

Sto ricevendo tante segnalazioni in merito al fatto che avrei offeso il Capo dello Stato per una mia frase estrapolata dalla diretta streaming di una riunione in cui raccontavo esito dei colloqui. Ho ribadito più volte che si sono svolti cordialmente e che il Presidente è stato attento a quanto da noi enunciato e ho fatto riferimento a quanto detto dallo stesso Beppe amichevolmente direttamente al Presidente, che dopo averlo conosciuto non utilizzerà più appellativo di Morfeo. Non era mia intenzione offendere il Presidente e ho già chiamato il Quirinale per chiarire onde evitare che si danneggi l'immagine del movimento per una mia frase estrapolata dal contesto. Ricordo che le nostre riunioni si svolgono in diretta streaming e nel corso di esse si parla liberamente, senza discorsi preparati e preconfezionati o artefatti e può capitare di dire qualcosa che risulti infelice come esposizione... Questa è comunque trasparenza, come la si.voglia mettere. Le mie scuse al Presidente qualora abbia inteso le mie parole come offensive... E spero che i giornali trovino cose più importanti di cui parlare che vivisezionare ogni nostra parola....

Certo, la colpa è sempre e solo dei giornalisti. Cattivoni!


Vuoi essere sempre informato? Iscriviti alla fanpage!

mercoledì 20 marzo 2013

Complotto!! Facebook attacca e censura il Movimento a 5 Stelle

In quanto a complotti, alcuni 5 stelle sono al pari del miglior Mazzucco, Chiesa o Marcianò che sia. Sui forum si trova un po' di tutto (pian piano documenterò), qualcuno lo fa dal Parlamento (il chip sottopelle degli americani).

L'ultimo "gombloddo" arriva da un utente su Facebook, tal Daniele Genova, grillino a quanto pare, il quale denuncia il fatto che Facebook starebbe attaccando e censurando gli appartenenti al Movimento 5 Stelle.



Scrive nella sua nota:

ATTENZIONE: MOLTI STANNO SOTTOVALUTANDO UN ATTACCO DI FACEBOOK


Facebook sta improvvisamente creando una serie di blocchi di funzioni agli appartenenti al Movimento Cinquestelle, con le più svariate motivazioni.

Stamattina mi hanno minacciato di BLOCCARMI L' ACCOUNT PERMANENTEMENTE A CAUSA DI ECCESSO DI ATTIVITA'

Sta accadendo a moltissime persone. Ma MOLTI FINORA HANNO SOTTOVALUTATO IL PROBLEMA.

E' necessario che tutti sappiano cosa sta accandendo. 

VI CHIEDO ANCORA DI FAR GIRARE QUESTA NOTA.
I MEDIA HANNO IL BAVAGLIO. ED ORA ANCHE FACEBOOK TENTA DI ZITTIRE IL POPOLO!

Grazie a tutti per l'attenzione.

Caro Daniele, il blocco non capita solo ai 5 stelle ma a tutti! Se uno spamma a go go nelle pagine, Facebook lo avvisa. Se continua, lo blocca per un tot di giorni (ad aumentare in base alla volte in cui si viene bloccati). Capita la stessa cosa anche a chi chiede troppe amicizie! In quel caso, non potrà più mandarle per un tot di giorni.

L'appello a dire la verità non è nuovo. Tempo fa ne girava uno fatto da alcuni animalisti che denunciava la stessa cosa.

Facebook non censura, mette bavagli o minaccia grillini, animalisti o altri. Se uno condivide troppi link in un determinato arco di tempo, viene "bannato", sia esso grillino, animalista, berlusconiano, milanista, juventino.

Francamente, questo vittimismo/complottismo mi fa da un lato ridere, dall'altro pena.

PS: per un momento ho fin pensato stesse sscherzando...a quant pare però non è così.

Vuoi essere sempre informato? Iscriviti alla fanpage!

lunedì 18 marzo 2013

Rostellato: Non sai cos'è la BCE? La colpa mica è tua, ma de Le Iene che te lo chiedono!



Dal profilo Facebook della Parlamentare grillina:

"Per quanto riguarda le Iene in realtà prima mi avevano fatto anche altre domande di storia e politica estera a cui avevo risposto, ovviamente a loro fa comodo mandare solo la parte del video che ti fa fare la figura che vogliono loro... ne terrò conto per la prossima volta! Per quanto riguarda la BCE, in quel momento mi sfuggiva il significato della sigla (penso possa capitare a chiunque...) infatti poi mi sono chiesta tutto il giorno come ho fatto a non riuscire a rispondere subito. Ero di fretta, in ritardo per una riunione e avevo la testa da tutt'altra parte e in quel momento ho avuto un vuoto totale... Mi scuso con tutti quelli che non si sono sentiti rappresentati."


Primo: no BCE pure il mio cane sa cosa sia quindi ad un parlamentare che si ritiene superiore agli altri (come i grillini vanno dicendo) non può e non deve capitare.
Secondo: Le Iene sono un programma satirico. E' OVVIO che mandino in onda solo la parte del video che ti fa fare la figura che vogliono loro.
Terzo: Se hai risposto bene alle altre domande, la scusa del "ero di fretta" non regge. Ti contraddici da sola (ma è frequente nei grillini....ah non dibattere e confrontarsi con gli altri...siete fuori allenamento) 

Per fortuna i commenti sono quasi tutti contro di lei..

Vuoi essere sempre informato? Iscriviti alla fanpage!

Educazione a 5 stelle: Gessica Rostellato, deputata grillina che non saluta Rosy Bindi

da: Giornalettismo
Che Rosy Bindi non stia simpatica a molti è chiaro, come è altrettanto chiaro che appartenga a quella schiera di vecchi politici PD responsabili del declino italiano provocato dalla Seconda Repubblica tutta ( o quasi).

Negare però il saluto alla persona, prima che al politico, mi pare un gesto non degno per uno che voglia governare e rappresentare i cittadini che lo hanno eletto.

Forse la giovane deputata grillina, all'anagrafe Gessica Rostellato, dovrebbe sapere che togliere il saluto ad un politico, seppur antipatico e colpevole, non è sinonimo di cambiamento, di lotta o di nuovo inizio ma solamente di maleducazione ed ignoranza (come tra l'altro ha già dimostrato).

Se questo è il nuovo che avanza, iniziamo MOLTO MALE.

Vuoi essere sempre informato? Iscriviti alla fanpage!

domenica 17 marzo 2013

I veri Scilipoti che Grillo dovrebbe espellere/far dimettere

La nuova legislatura non è quasi nemmeno partita e il Movimento 5 Stelle si è già spaccato, ricordando molto il PD di Romano Prodi.

L'ala sicula dei grillini ha rifiutato la scheda bianca votando Grasso (PD) forse più per paura della vittoria di Schifani che di altro, mostrando però una maturità maggiore rispetto al loro capo Beppe Grillo.

Il comico non l'ha presa bene, intimando ai senatori "dissidenti" di trarre le dovute conclusioni (aka, andarsene).

Io credo che i senatori abbiano fatto bene e il signor Beppe Grillo, come ho consigliato con una petizione (che vi invito a firmare), farebbe bene a cacciare i senatori "Scilipoti" nel senso di "poco intelligenti" (mettiamola così, non voglio essere troppo cattivo).


Per il resto, credo ci sia poco da aggiungere. Grillo ha dimostrato per l'ennesima volta di non essere/voler essere non solo un banale portavoce, ma qualche cosa di più.

Complimenti a quei senatori che non si sono fatti manipolare come argilla dal capo, ma hanno deciso con la propria testa.

Vediamo nelle prossime settimane cosa succederà. A dire il vero sono assai curioso...

Vuoi essere sempre informato? Iscriviti alla fanpage!

mercoledì 13 marzo 2013

Marta Grande (candidata M5S alla Camera) ha saputo dello Statuto dai giornali. Ma le decisioni non erano prese comunemente?

Devo ammettere di essere stupito da questo fatto. Un candidato alla Camera apprende che il suo partito (perchè ora è un partito come gli altri) si era dotato di uno Statuto non dal suo presidente (Beppe Grillo), dal vice o da uno dei fondatori ma...DAI GIORNALI! Più precisamente dall'Huffington Post che ieri ha pubblicato online tutta la storio con foto dello Statuto allegate.


Marta Grande, a Radio24, ammette che "Siamo focalizzati sul lavoro. Ora vorremmo focalizzare l'attenzione sulle tematiche politiche e sul lavoro che andremo a fare. Dello statuto ho appreso dai giornali. Noi le decisioni le prendiamo comunemente: le nostre riunioni sono trasparenti e democratiche".

Ma scusate: se le decisione vengono prese comunemente con trasparenza e democrazia, come è possibile che una potenziale candidata alla presidenza della Camera non ne sapesse nulla??
Candidata alla Camera e manco si accorge di contraddirsi in 10 parole? 

Vuoi essere sempre informato? Iscriviti alla fanpage!


martedì 12 marzo 2013

Il grillino mancato Nobel che può dimostrare di ridurre l'orario di lavoro senza costi per nessuno

Si chiama Giusitalo che, in risposta alla proposta di Cesarito(già analizzata qui) afferma delle cose fantastiche (grassetti miei):


aggiungerei alla tua ottima proposta la riduzione dell'orario di lavoro da 8 a 6 ore giornaliere senza riduzione del salario per il lavoratore , senza oneri per l'impresa e senza riduzione delle entrate da parte dello Stato.  è una cosa fattibile, lo posso dimostrare, e darebbe da subito  una risposta ai tanti disoccupati e certezza a chi è già occupato. mi piacerebbe poterlo dimostrare in un dibattito pubblico. quel che propongo è una rivoluzione del sistema creando benessere generalizzato, piena occupazione e nello stesso tempo mira a restituire dignità e diritti ai lavoratori. mi piacerebbe poterlo dimostrare in un convegno pubblico. fiducioso, resto in attesa.    
Ecco caro Giusitalo, con tutte le riunioni che fanno a 5 Stelle potresti benissimo farti ospitare per spiegare come si possa ridurre l'orario di lavoro da 8 a 6 ore senza riduzione del salario per il lavoratore , senza oneri per l'impresa e senza riduzione delle entrate da parte dello Stato (magari lo spieghi anche al sottoscritto che con due calcoli ha dimostrato l'impossibilità di questa cosa) . Ma neanche, basta che prendi una webcam, fai un video e lo carichi su Youtube! Se faccio io video in cui brucio la lettera con il rimborso dell'Imu di Berlusconi vuoi non poterne fare uno tu in cui spieghi la tua teoria economica rivoluzionaria?


Anzi, fai una bella cosa: scrivi un paper e mandalo a tutte le più importanti università del mondo. Pensa se te lo pubblicassero! Sono sicurissimo tu possa prendere il Nobel per l'Economia, oltre ad avere un posto assicurato nella storia di questo pianeta (se non della galassia)!

Vuoi essere sempre informato? Iscriviti alla fanpage!

lunedì 11 marzo 2013

Perchè il Movimento 5 Stelle rifiuta rimborsi a cui non ha diritto?

fonte
Uno dei cavalli di battaglia del Movimento 5 Stelle è il fatto di rinunciare ai tanto discussi ed odiati rimborsi ai partiti (giusto per chiarire, anche il sottoscritto concorda sul fatto che siano da abolire o quantomeno pareggiare agli altri stati europei) tanto da obbligare Bersani a firmare un contratto in cui si impegna a rinunciare ai rimborsi da questa legislatura in poi.

Tutto bello, peccato che il M5S NON ABBIA diritto a quei rimborsi! Come recita infatti la legge 96/2012 art.5 (Atti costitutivi e statuti dei partiti e dei movimenti politici):

1. I partiti e i movimenti politici, ivi incluse le liste di candidati che non siano diretta espressione degli stessi, qualora abbiano diritto ai rimborsi per le spese elettorali o ai contributi di cui alla presente legge, sono tenuti a dotarsi di un atto costitutivo e di uno statuto, che sono trasmessi in copia al Presidente del Senato della Repubblica e al Presidente della Camera dei deputati entro quarantacinque giorni dalla data di svolgimento delle elezioni.
L'atto costitutivo e lo statuto sono redatti nella forma dell'atto pubblico e indicano in ogni caso l'organo competente ad approvare il rendiconto di esercizio e l'organo responsabile per la gestione economico-finanziaria. Lo statuto deve essere conformato a principi democratici nella vita interna, con particolare riguardo alla scelta dei candidati, al rispetto delle minoranze e ai diritti degli iscritti.

2. I partiti e i movimenti politici, ivi incluse le liste di candidati che non siano diretta espressione degli stessi, che non trasmettano al Presidente del Senato della Repubblica o al Presidente della Camera dei deputati gli atti di cui al comma 1, nel termine ivi previsto, decadono dal diritto ai rimborsi per le spese elettorali e alla quota di cofinanziamento ad essi eventualmente spettante.
Il Movimento non avendo lo statuto (il suo è un "non-statuto") non ha dunque diritto ai rimborsi!
Capito il giochino?

Ora i casi sono due: o pensavano di fare i furbi con un'operazione di finto buonismo/moralismo in stile vecchi partiti oppure davvero non ne sapevano nulla (in stile Scilipoti). In ogni caso, non ci fanno una bella figura

Vuoi essere sempre informato? Iscriviti alla fanpage!

Altre Assurdità

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...