giovedì 18 luglio 2013

Grillo: ”Dai 60 anni non si voti più. Importante che non siano vecchi a fare scelte"

Amarcord

Grillo giustamente va dicendo che la rete ricorda tutto. In effetti, più che ricordare conserva tutto, ed è ben diverso. Tocca a noi spulciare le vecchie notizie per ricordarle alla gente. Ed è ciò che faremo qui sul blog ogni tanto.

Siamo andati a pescare questa dichiarazione dell'11 ottobre 2010, ripresa dall'Ansa. Purtroppo non siamo riusciti a recuperare il link originale dell'Ansa stessa, però fortunatamente è stata ripresa da forum e siti vari.

La news recitava così:

ELEZIONI: GRILLO, DOPO I 60 ANNI NON SI VOTI PIU’

(ANSA) - TRIESTE, 11 OTT - Per Beppe Grillo ”dopo i 60 anni non si dovrebbe piu’ votare”. ”Tra i 15 e i 60 anni - ha detto provocatoriamente Grillo - il voto sia normale, dai 60 anni in poi non si voti piu”’. Grillo ha precisato che il suo non e’ un attacco agli anziani”ma - ha sottolineato - e’ importante che non siano i vecchi a fare le scelte”.


Curioso. Mi scusi, signor Grillo, ma lei ha presenti quanti anni ha? 64 mi pare. Prende decisioni per il M5S? Sì. E' andato a votare lei? Sì, anzi, ha pure detto di leccare la matita non si ricorda? Perchè non rispetta la parola data?

Ah già, ma lì era il comico che parlava. Era solo una battuta quindi...
Certo che però, se prendiamo il suo caso, proprio tutti i torti non li ha...

Aggiornamento del 19/07/2013 ore 20:35:

Per i pigri che, non contenti delle fonti nell'articolo e che non hanno voglia di andarsene a cercare altre, riporto qui un messaggio pubblicato da Marco Pannella sulla sua Fanpage con anche una mail dello stesso Grillo in cui conferma la proposta.

@RebelEkonomist

Vuoi essere sempre informato? Iscriviti alla fanpage!

5 commenti:

  1. Giancarlo Deodato20 luglio 2013 03:17

    Si, è la solita provocazione. Ne ha dette tante... Il guaio è che uno che continua a fare il comico con le sue sceneggiate provocatorie al limite del paradosso è riuscito a diventare un soggetto politico in grado di condizionare il governo del Paese. Il problema è tutto lì...

    RispondiElimina
  2. Provocazione o meno Grillo potrebbe sicuramente tornare a fare solo il comico, magari non gli riuscirà nemmeno a farlo più.
    Grillo parla troppo e non fa niente e se fa lo fa male, proprio come i nostri politici.
    Ma attualmente noto vari altri comici che hanno come tema solo la politica, magari in un futuro prossimo avremo un governo di ex-comici che, se anche non farà nulla, in compenso ci farà ridere anzi piangere.
    erie5

    RispondiElimina
  3. Non se ne può più di uomini della provvidenza... che provvedono solo a se stessi!

    RispondiElimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

Altre Assurdità

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...