sabato 2 novembre 2013

Basilio (on. M5S), denuncia complotto che nasconde l'esistenza delle sirene. Ma è una docufiction

Il nuovo che avanza. Loro sono meglio degli altri.
Ne siete sicuri?

Chiede di Tatiana Basilio, deputata del M5S, che dal suo profilo facebook tuona contro il complotto di non si sa chi per nascondere la verità sulle sirene.

"Prove schiaccianti! Sei scienziati che stavano facendo studi l'hanno vista, ma il NOOA nega tutto, gli sequestra il materiale d li caccia via!! Perché? Di cos'hanno paura? Perché non ammettere un fatto tanto evidente? Perché dire a scienziati che sono dei bugiardi? Perché fare un blitz a mo di Man in black e portare via tutti i documenti? Pensiamo di essere gli unici nell' universo, ma non siamo nemmeno unici sulla terraforse abbiamo paura di questo?"


Perchè? Come mai? Te lo diciamo noi. Quel documentario di Discovery Channel è in realtà un fantadocumentario come lo stesso sito di DiscoveryChannel riporta:


In uno speciale che unisce scienza e fiction, "Sirene: il mistero svelato" ripercorre eventi reali e strani fenomeni attraverso la storia di due scienziati convinti di aver trovato i resti di una creatura marina, mai identificata, che avrebbe delle caratteristiche umane.
Basando le loro argomentazioni sull’ipotesi evoluzionistica della 'Teoria della scimmia acquatica', secondo i due scienziati le sirene potrebbero essersi evolute sin dalle prime origini dell’uomo e continuano ad esistere ancora oggi.
Attraverso le immagini realizzate grazie alla computer grafica, le testimonianze, i filmati e le fotografie che dimostrano come potrebbe essere l’aspetto di queste creature, l’affascinante programma indaga sulla possibilità che le sirene esistano realmente e che ancora oggi si nascondano fra le onde dell’oceano.
Lo stesso Paolo Attivissimo ne aveva parlato tempo fa:

"Sono arrivate al Disinformatico parecchie segnalazioni di documentari, trasmessi da reti televisive solitamente serie e dedicate appunto alla documentaristica, nei quali viene presentata la storia di un biologo americano che avrebbe trovato dei resti di una sirena; purtroppo per via di un complotto ai suoi danni ha perso tutte le prove, ma nei documentari vengono mostrati reperti e ricostruzioni che documenterebbero l'esistenza delle sirene, che sarebbero discendenti di una "scimmia acquatica" nostra antenata che prese la via del mare.

Il tono è quello di un documentario scientifico serio, ma non cascateci: si tratta di produzioni di fantasia, ossia “docufiction”, un eufemismo per dire “ti racconto qualsiasi sciocchezza spacciandotela per verità ma mi paro le spalle caso mai tu ci abboccassi". Sono intitolate Mermaids: The Body Found (2011) e Mermaids: The New Evidence (2013) e sono state presentate inizialmente sui canali tematici statunitensi Animal Planet e Discovery Channel.

Queste docufiction sono fortemente ingannevoli: l'unica ammissione che si tratti di una finzione è una dicitura poco evidente nei titoli di coda. Il "dottor Paul Robertson" è un attore e il suo sito non è stato sequestrato dalle autorità statunitensi: è finzione anche quella. Anche il biologo è semplicemente un attore pagato per recitare una parte. Come se non bastasse, spezzoni di queste produzioni finiscono su Youtube, prive del loro contesto, e vengono spacciate per verità da chi è propenso a credere alle “informazioni alternative” senza fare verifiche.

Maggiori informazioni sono su Snopes.com. Chicca finale: nel cast di uno di questi documentari c'è David Soul, meglio noto come Hutch della mitica serie di telefilm polizieschi Starsky e Hutch. Tranquilli, non fa il sirenetto: presta la voce come narratore nella versione originale."
Se questo è il nuovo che avanza, siamo messi davvero MALE.

Update (21:47)

Notare il commento della Basilio:

"Beh, Emanuela, non si può comprendere tutto! Ma le persone leggono solo ciò che vogliono leggere. È molto affascinante studiare, informarsi e poter pensare che ci siano altri pesci, o come li vogliamo chiamare, qualsiasi cosa possano,forse, essere. Se trent'anni fa ci avessero detto che ci saremmo collegati ovunque con un aggeggio, a cristalli liquidi, e avremmo potuto scambiarci la posta in un secondo, senza spedirla, avere un aggeggio che ci guidasse fino a casa, che parla al posto nostro, .....probabilmente sarebbe finito al manicomio con un T. S. O. invece ora abbiamo gli smartPhone. Gli scienziati studiano e ci danno sempre delle meravigliose risposte, ma non sappiamo mai attendere! Come gli scienziati a Ginevra, come per tutte le nuove forme di vita che vengono scoperte ogni anno sulla terra!"
Onorevole, ci scusi, ma c'è differenza fra un miglioramento tecnologico e una denuncia di un complotto basata su una docufiction, le pare?


Vuoi essere sempre informato? Iscriviti alla fanpage!

3 commenti:

  1. Una manica di matti!

    RispondiElimina
  2. Siamo oltre ogni ragionevole immaginazione, un quarto degli italiani ha eletto parlamentari accomunati dalla caratteristica della paranoia.

    RispondiElimina
  3. Che fine ha patto il post su FB?

    RispondiElimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

Altre Assurdità

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...